MOMMA, C’È UN RUMORE

Estate.
Finestre spalancate.
Io e la Pippi siamo al piano di sopra sul lettone a guardare netflix, quando, improvvisamente, lei si alza di scatto, scende di corsa le scale ed inizia ad abbaiare.
Penso alla solita cagnolina dei vicini, l’acerrima nemica Maggie e mi maledico per aver lasciato aperta la finestra del balcone.
Passa un istante, la Pippi risale velocemente le scale, mi guarda ed abbaia.
“Momma, scendi momma”
Chiaramente se il tuo lupo ti chiama, tu ti alzi immediatamente, perché le tempistiche con lei sono sempre queste, e la segui.
“Momma, seguimi, vicina mi raccomando “
Non c’è assolutamente nulla, io la guardo, lei mi guarda.
C’è un rumore che proviene dal balcone.
“Hai capito Momma?, c’è qualcosa di terribile sul balcone”
Io la riguardo e penso, cavolo però, quella con i denti e l’assetto da difesa sei tu mica io.
Lei mi riguarda e pensa, cavolo però, io ti ho avvisato ora al ladro ci pensi tu, stammi davanti Momma, proteggi il tuo cucciolo.
Insomma, sono dovuta uscire sul balcone, verificare la sicurezza di casa, mostrarle che non c’era nessuno e finalmente tornare insieme a letto.
“Che paura Momma, meno male che ci sei tu a proteggermi”
“Buonanotte Momma . Hai chiuso la finestra vero?”

di Myriam Tosi