MOMMA

Abbiamo iniziato a chiederci, ma lei, la Lupa, quando parla cosa ci dice e come ce lo dice.

Scherza tu che scherzo anche io, siamo giunti a simulare la parlata ed i discorsi della piccola pelosa. I suoi avi est europei le hanno lasciato un piccolo vezzo ed al posto di pronunciare mamma, esce Momma, alla russa.

Quindi, come ogni cucciolo che si rispetti, ha iniziato a chiamare Momma ad ogni piè sospinto, ed a distanza di tre anni ancora non ha smesso di chiamare.

“Momma? Non sono più cucciola Momma? In che senso…? Guarda Momma che cucciola una volta, cucciola sempre!

Momma, Momma, Momma, mi vedi Momma? La tua Lupetta è qui Momma!

Cosa dici Momma? Ah, mi hai visto…? Ah dici che sono talmente vicina, che non capisci dove finisce il tuo sedere ed inizia il mio muso…? mmm… non sono convinta Momma, vieni più vicina Momma.

La tua Lupa è sempre con te Momma!”

di Myriam Tosi